Dash Falsi Miti e Leggende

Dash Leggende e Falsi Miti

La disinformazione consiste in contenuti intenzionalmente falsi con l’obiettivo di causare danno a una persona, a un gruppo o a una causa sociale. Può essere motivata da vari fattori: per guadagnare soldi, per creare pressione politica oppure semplicemente per il gusto di causare problemi e generare confusione, o più semplicemente per attaccare un avversario.

Di seguito Rispondiamo ad alcune affermazioni fuorvianti cercando di dare una spiegazione alle varie Leggende e Falsi Miti.

Dash vuole essere anonimo, e vuole somigliare alla Cripto X o a quella Y..’’

Dash non è anonimo, ma pseudo anonimo con la potenzialità di essere riservato e con quella di poter essere mixato come Bitcoin, ma in strumenti non di terze parti.

La differenza fondamentale che distingue Dash dalle altre Criptovalute è che la sua struttura organizzativa piuttosto che il funzionamento e gli obbiettivi dell’intero progetto, vengono discussi e votati dalla comunità internazionale che sostiene economicamente o volontariamente il progetto, quindi Dash è quello che è, perché la sua comunità lo vuole esattamente così.

Affermare che Dash vuole essere questo piuttosto che quello è concettualmente errato!

Non a caso a differenza per esempio di Monero, Dash è allineato e rispondente ai parametri legislativi e conforme alle regole FinCEN (2020) e GAFI (2019) perché la sua comunità ha votato per esserlo.

https://www.dash.org/it/normative/

Dash è stato Pre-minato..’’

Il Premine è una pratica usata da tutti i Token per essere distribuiti ad utenti ed EXCHANGES,

quindi fatta questa semplice premessa non esiste criptovaluta Proof of Work che sia stata listata prima di essere preminata. quindi vediamo cosa è accaduto agli albori di Dash.

Come sappiamo Dash deriva dal codice di Litecoin. Per un Bug nel codice sorgente di Litecoin inizialmente, sono stati minati più Xcoin di quelli desiderati. Come pochi sanno Evan Duffield, ha utilizzato esempi di codice da Quark e Primecoin, ma alla fine ha fatto il fork di Xcoin dal codebase di Litecoin.

È doveroso precisare che le monete che i fondatori ( Miners) hanno ottenuto durante il premining prima della correzione del BUG, erano inutili e di valore commerciale pari a ZERO, fino a quando non hanno speso una quantità incredibile di sforzi significativi cercando di sviluppare l’ecosistema e il prodotto in qualcosa che le persone volevano e potevano usare. Di seguito mettiamo il link ad un’intervista dell’epoca dove Evan Duffield spiega cosa è accaduto e come sia riuscito a correggere il BUG. Ogni progetto almeno inizialmente non è privo di problemi, la correzione del codice indica però buona fede e non dolo.

Alcuni esempi:

Premine di 1,1 milioni di BTC fatto da Nakamoto

Anche il fondatore di Litecoin Charlie Lee ha annunciato pubblicamente l’esistenza di una miniera veloce di Litecoin che si è verificata nei primi giorni di Litecoin, risultando in una miniera veloce di 500.000 LTC.

Collegamento: https://www.reddit.com/r/litecoin/comments/chadti/litecoin_instamined_or_fud/

Dash è centralizzato’’

Questa affermazione non meriterebbe neanche di essere commentata, in-quanto mostra da sola, che non ci si è disturbati di aprire la prima pagina del progetto , tanto-meno di cercare semplicemente in Wikipedia . Dash è la Prima DAO della storia delle criptovalute (Organizzazione Autonoma Decentralizzata) e vanta più di 5 milla masternodes sparsi nel mondo

Scritto da @alogen69